Massimo e la Cinofilia

 

clicca sulla foto e visiona il Curriculum Vitae Cinotecnico

Nella seconda metà degli anni '70 inizio ad interessarmi alla Cinofilia agonistica e nel giro di pochissimi anni mi ritrovo ad essere allevatore, addestratore e figurante cinofilo.

Inizia un percorso alla ricerca di soggetti qualitativamente interessanti per l'addestramento e la ricerca inizia con il Pastore Tedesco,

           

 

indiscusso cane dalla grande malleabilità e duttilità ma proprio per questo, con altri problemi caratteriali che ne limitano i risultati e ne riducono l'interesse per chi vuole fare agonismo ad alti livelli.

Ho provato l'esperienza anche con i Doberman, cani indiscutibilmente molto eleganti ma in quegli anni disastrosamente limitati da un grossissimo problema di scarsa tempra e forte indocilità, che li rende cani insicuri con una forte dose di aggressività, data proprio dalla paura di tutto ciò che accade intorno a loro.

Veri amici nonchè miei Mentori sono stati indubbiamente Claudio Bussadori, Gilberto Fanfoni ( di cui purtroppo non posseggo nemmeno una foto) e Vittorino Meneghetti.

 

       

a Sx Il Dottor Claudio Bussadori ed a Dx L'Addestratore Vittorino Meneghetti

 

 Nel 1978 vennero importate dalla Germania dal Dr. Gilberto Fanfoni (Giudice di lavoro E.N.C.I.) e dai Figuranti Ufficiali Claudio Bussadori e Vittorino Meneghetti, le tecniche del Figurante moderno, in particolare la tecnica del trasporto laterale con il cane in appoggio sugli arti inferiori che consentivano di esprimere al meglio le qualità naturali del cane: migliore qualità nel morso, temperamento, tempra e combattività che oggi tutti utilizziamo.

 

Ho lavorato come preparatore anche per i doberman, superando l'esame di figurante sezionale AIAD presso il campo d'addestramento di Vergiate, ed uno dei miei miti che mi giudicava in quella occasione e che voglio ricordare con immenso piacere anche per le parole di elogio che ha avuto nei miei confronti è il Giudice Otmar Vogel ( nella foto a seguire)

 

 

       

=======================================================================================================

 

 

 

Solo nel 1982 mi avvicino al Rottweiler e scopro quello che per il futuro sarà senza dubbio la razza che mi riempirà di gioie e grandi soddisfazioni professionali.

 

Rudy della Riva Petrosa a soli 9 mesi

 

Due foto di Rudy della Riva Petrosa a 15 mesi,che mostrano nonostante la giovane età, le caratteristiche

di grande tipicità della testa

 

 

                               

Nelle immagini sovrastanti, vediamo:

Campione Italiano, Campione Internazionale, Campione Riproduttore ed ha inoltre conseguito lo ZTP ed i Brevetti di Lavoro Tedeschi: SchHI, SchHII e SchHIII.

 

 

                           

======================================================================================================

 

       

 

 

               

 

  sopra alcune immagini relative alle fasi d'attacco dove ricopro il ruolo di figurante, si noti la differenza importante di spessore della tuta di protezione che con il passare degli anni è diminuita senza però perdere la sicurezza per il figurante ma permettendogli movimenti molto più spigliati e più naturali.

 

Una sorta di embrionale fase di educazione/addestramento ad una cucciola (Obey dello Scorpione) di soli due mesi,

con un abbaio a comando

 

=======================================================================================================

Nel 1984 e 1985 entro a far parte del gruppo cinofilo della Protezione Civile di Milano

ed avendo la femmina caratterialmente ottimale a tale scopo, riesco a preparare il primo Rottweiler per "Ricerca sia su macerie che in Superficie"

 

            

Dany dello Scorpione

(F'Jock - Iena)

 

=======================================================================================================

 

Anche come allevatore ottengo diversi risultati importanti nel corso della mia carriera,

 

Schema Cinotecnico rilasciato negli anni '80 dal ADRK (Rottweiler Club Tedesco)

 

 

           

 

Grande importanza al riproduttore ma un occhio di riguardo anche alle fattrici ed una su tutte:

 

           

 

Blanka Vom Weissen Graben

(Gringo Vom Sachsen - Dixi Vom Eisplatz)

 

Per Ultimo (ma proprio per chiudere in bellezza) "Un omaggio" ad un cane che rimarrà ad icona per noi Rottweileristi

 

 

Dingo Vom Schwaiger Wappen

( Ives Eulenspiegel - Anja Vom Schwaiger Wappen)

 

=======================================================================================================

 

 

 

Di seguito due attestati che certificano la partecipazione a corsi per Figuranti ufficiali S.A.S ( Società specializzata per il Pastore Tedesco) ed il Boxer Club Italiano

ed il secondo è un corso organizzato dall'Enci per aspiranti giudici di gare di lavoro.

Ho inoltre frequentato un corso, sempre organizzato dall'Enci, per giudici di esposizione nel gennaio 1981, avendo la fortuna di sentire personaggi

come il dottor Walter Gorrieri

              

(ultima sua apparizione, scomparso subito dopo nel novembre 1981),

Antonio Morsiani, Franco Bonetti, Piero Renai de la Rena, Paolo Ciceri (purtroppo di Ciceri nemmeno una foto), e molti altri veri Guru della cinofilia dello scorso secolo, alcuni di loro purtroppo ormai scomparsi.

 

 

           

 

=======================================================================================================

 
    Cliccando lo stemmino qui sotto, potete richiedere, al costo di 15 euro, (con pagamento in  contrassegno + s.p.)

" il manuale d'addestramento del Cane da Lavoro" -                                                              scritto dall'addestratore Massimo Cesati .

 

 

 

 

 

Con alcuni amici ho frequentato per qualche anno anche il mondo del "Cane Corso" razza Italiana che aveva qualche difficoltà e che allevatori con tanta passione ed entusiasmo stavano tentando di rimettere in sesto, sia dal punto di vista morfologico che dal punto di vista caratteriale e quella è senza dubbio la parte che più mi interessava e ho realizzato anche un sito, nel tentativo di diffondere a livello internazionale questa nostra razza e devo dire che ho ricevuto un'infinità di email veramente da tutte le parti del mondo con foto e richieste di consigli.

 

               

 

 

===========================================================================

 

Vorrei poter spendere senza retorica né pietismi inutili, due parole per un amico che ho incontrato milioni di volte nel mio percorso cinofilo e seppur in alcune metodologie

eravamo distanti concettualmente, ho sempre ammirato per la sua volontà elementare ma tenace di andare avanti!

Un caro saluto all' amico

Carmelo Sesto

                       

R.I.P.

7 gennaio 2009

 

                       

 

 

 

 

 

 

 

HOME